ISOLA DEL CANTONE

Le prime notizie storiche accertate riguardanti Isola del Cantone sono legate alla cella monastica di San Michele di Campolungo, filiazione della celebre abbazia benedettina di San Michele della Chiusa, in val di Susa. Questa cella, fondata lungo la Via Postumia Posteriore di Isola, sulla sponda sinistra del Torrente Scrivia e nel luogo ove attualmente sorge la chiesa parrocchiale di San Michele, viene menzionata in una nota di papa Innocenzo III nel 1213.
Isola, posta sull’antico percorso di transito dalla Liguria verso il Piemonte, si sviluppò inizialmente come “puro percorso”: la funzione della cella monastica era quindi essenzialmente quella di dare ospitalità ai pellegrini e ai viandanti in transito.

Per informazioni più approfondite consultare la cartella allegata

Scheda Lavoro

Committente:
Comune di Isola del Cantone
Esecutore dei Lavori:
Geom. Carlo Valente
Progettisti Incaricati:
Arch. Simonetta Barozzi, Arch. Mauro Ricchetti
Collaboratori:

Arch. Marta Scapolan

Sistemi Applicativi Compatibili:
SILNOVO - ARIETE - LITOSIL