BERGEGGI

 Presso Bergeggi la via Aurelia, alta sul mare, offre suggestivi affacci verso l’isola e sulla scogliera sottostante, ricca di grotte e piccole insenature, comprese nella Riserva Naturale Regionale. L’isola, suggestivo cono di roccia calcarea parzialmente ricoperto da macchia mediterranea, fu interessata da insediamenti umani fin dall’antichità. Sede di comunità monastiche, vi si trovano rovine di edifici militari e religiosi oltre ai resti di un edificio, probabilmente un faro, di età romana. I fondali marini prospicienti la Riserva Naturale Regionale della falesia e dell’isola, possiedono un notevole interesse, sia dal punto di vista geologico, sia da quello biologico. La falesia ha una notevole ricchezza di fenomeni carsici sopra e sotto il livello del mare, mentre attorno all’isola sono presenti situazioni ambientali ben diversificate, a cui corrispondono diversi popolamenti, da quelli delle acque fotofile a quelli del coralligeno e delle grotte sommerse.

Per informazioni più approfondite consultare la cartella allegata

Scheda Lavoro

Committente:
Comune di Bergeggi
Esecutore dei Lavori:
Geom. Mauro Mazzucchelli in collaborazione con Graziella Gamia
Progettisti Incaricati:
Arch. Ivana Barsotti, Arch. Giampaolo Marcolini
Collaboratori:

Arch. Federico Ciriotti, Arch. Paolo Granara

Sistemi Applicativi Compatibili:
SILNOVO - ARIETE - LITOSIL