SOAVE

Antichissime sono le testimonianze della coltura della vite nella zona del Soave e grande è la fama di questo vino fin dai tempi più remoti della storia.
Quando i Romani si vennero a stanziare nel Veronese non fecero altro che incrementare le terre coltivate e la produzione.
Nel corso dei secoli la coltura della vite non visse sempre momenti esaltanti. Il comparire d’una “società enologica” fu seguita da un più consistente intervento per l’industrializzazione agricola e per la promozione con canali d’irrigazione e bonifiche dei terreni.
Il decollo enologico veronese ebbe la sua svolta positiva verso la fine dell’Ottocento. Nuove tecniche produttive e una continua ricerca per il miglioramento della qualità furono e sono tuttora le basi del successo di questo vino.
Nel Novecento, esposizioni mostre e manifestazioni fecero conoscere all’intero mondo questo piacevole e raffinato prodotto.

Per informazioni più approfondite consultare la cartella allegata

Scheda Lavoro

Committente:
Comune di Soave
Esecutore dei Lavori:
Ing. Assunta Burato
Progettisti Incaricati:
Arch. Renato Molinarolo, Arch. Federico VisonĂ 
Sistemi Applicativi Compatibili:
SILNOVO - ARIETE